Arps & Co home Home About us Photography Painting Children International Special Collections Calendar Services Links Books My List
Stefano Catalini : Biography
Stefano Catalini : Biography
Stefano Catalini : Biography
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

About:
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

Exhibitions:
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

info@arpsgallery.com

© e.c.arps
Stefano CataliniStefano Catalini , was born in Mogliano Marche in 1961.

He began to draw and paint since he was 10 years old. On the advice of the art teacher of the local school Catalini, in 1976 entered at the ISIA ( art school ). He gets his diploma in advance in 1979 after this he enters the Academy of Fine Arts in Macerata. Hhe studied under Remo Brindisi, Magdalo Mussio and Armando Ginesi. He completed his studies in 1983.

In 1978 he organized the first solo exhibition in an old printing office. The next year he took the passion for black and white photography. He builds a darkroom in an old cottage. in this place he paints for years. In 1980, with three students in his class of painting at the Academy, he founded the Group G.E.F. In the first half of the eighties he begins to be interesed and even passioned for visual communication and screen printing and lithographic industry, where it is stated for stylistic and formal rigor.

he works for twenty years as graphic designer and creative director. Quietly he continues his pictorial production. In 2009 unless the passion for original prints he begins a careful production of intaglio etchings.

Although the pictorial reflection remains at the origin of the artistic career, his incisive, brutaland his strong approach to the
material on the canvas, beyond the limits of the original source of a flat screen, he transforms it to the territory of the sculpture. Here we are with the painted sculptures of the artist, who contemplates and makes use of heterogeneous materials (from wood to iron to the sand) working with sedimented multi-material deposits.


Stefano Catalini, nasce a Mogliano Marche nel 1961.

Comincia a disegnare e dipingere dall’età di 10 anni. Su consiglio dell’insegnante di Educazione artistica della scuola locale, Catalini nel 1976 si iscrive all’ISIA (scuola d’arte), ne esce in anticipo nel 1979 per accedere all’Accademia di Belle Arti di Macerata, dove è allievo di Remo Brindisi, Magdalo Mussio e Armando Ginesi. Conclude gli studi nel 1983. Nel 1978 organizza la prima esposizione personale all’interno di una vecchia tipografia, l’anno successivo si appassiona alla fotografia in bianco e nero, costruisce una camera oscura in un vecchio casolare di famiglia dove dipinge da anni. Nel 1980 con tre allievi del suo corso di pittura all’Accademia, fonda il Gruppo
G.E.F. Nella prima metà degli anni ottanta nascono l’interesse e la passione per la comunicazione visiva e la stampa serigrafica e litografica, settore in cui si afferma per rigore stilistico e formale, per venti anni svolge l’attività di grafico e di direttore creativo, continua silenziosamente la produzione pittorica. Nel 2009 si riaccende la passione per la stampa d’autore, incomincia una attenta produzione di incisioni calcografiche.

Seppur la riflessione pittorica resti all’origine del percorso artistico, il suo segno incisivo, brutale, e il suo approccio fortemente materico alla tela, trascendono i limiti del quadro per farlo approdare al territorio della scultura. Una scultura, quella dell’artista, che contempla e si avvale di materiali eterogenei (dal legno al ferro alla sabbia ecc), opere sedimentate con
depositi multimaterici.

1978

• Comincia ad esporre in forma individuale.

• Riproduce opere di maestri italiani del primo Rinascimento e artisti della seconda metà dell’Ottocento.

1982

• Personale di pittura, Municipio di Amandola (AP).

• Collettiva di pittura del Gruppo G.E.F. nell’aula Magna del Liceo Scientifico di Ancona.

1983

• Partecipa alla collettiva di pittura “Un territorio allo specchio” a Macerata.

• Collettiva di pittura del Gruppo G.E.F. Al “Club Rebus” di Ancona.

1984

• Collettiva di pittura “Ex allievi dell’Accademia di Belle Arti” alla Pinacoteca Comunale di Macerata.

• Collettiva di pittura del Gruppo G.E.F. Nella “Sala dei Mercatori”, Palazzo Comunale di Ascoli Piceno.

1985

• Partecipazione alla “Marguttiana” di Mogliano Marche.

1987

• Realizza l’Immagine della rassegna di arti visive, musica e teatro sperimentale “Anteprima Marche” a San Ginesio

(MC).

1989

• Realizza l’Immagine del “VI Festival Internazionale di Teatro di Amandola” (AP).

1990

• Realizza l’Immagine dell’evento “Una possibile Corridonia”, mostra e convegni, con la partecipazione di: Poltrona

Frau, Istituto nazionale di Urbanistica e l’Ecole Speciale d’Architecture de Paris, Teatro Velluti Corridonia (MC).

1991

• Realizza l’Immagine e il progetto espositivo per il “III Meeting nazionale sull’evoluzione del Diritto Tributario”, con la

partecipazione di Buffetti e della Cassa rurale ed artigianale di Civitanova e Montecosaro, Civitanova Marche (MC).

1992

• Realizza l’Immagine e il progetto espositivo per il “VI Meeting nazionale sull’evoluzione del Diritto Tributario”, con la

partecipazione di Buffetti e della Cassa rurale ed artigianale di Civitanova e Montecosaro, Civitanova Marche (MC).

• Realizza l’Immagine della pubblicazione “Ragazzi in cerca di natura”, guida all’Aula Verde di Valleremita Fabriano

(AN).

• Realizza l’immagine per la campagna pubblicitaria a tema sociale “Somalia - Jugoslavia” Comitato provinciale -

Unicef di Macerata.

1993

• Realizza il progetto espositivo per il Museo naturale nel Centro di Educazione Ambientale di Valleremita Fabriano

(AN).



1994

• Realizza l’Immagine e il progetto espositivo per l’evento “Arte e cultura, le opere di Milziade Miliozzi”, esposizioni di

fotografia, pittura, immagini iconografiche, extempore di pittura, concerto di musica classica, Comune di Mogliano

Marche (MC).

• Realizza l’Immagine della “Stagione concertistica di musica classica”, Auditorium San Francesco di Corridonia (MC).

1995

• Realizza l’immagine ed il Logo “V centenario della morte di Carlo Crivelli”, e progetto grafico della campagna pub-

blicitaria, allestimento degli spazio espositivi, scenografie urbane con Elementi Archigrafici, elaborazione di mappe,

Ancona, Ascoli Piceno, Corridonia, Macerata, Massa Fermana, Montefiore dell’Aso, M. S. Martino, con la parteci-

pazione della Regione Marche, il Ministero per i Beni Culturali, la Sovrintendenza per i Beni Artistici, le Province di

Macerata ed Ascoli Piceno, la Carifermo e la Carisap.

1996

• Realizza l’immagine di tre convegni sul “Patrimonio disperso di Carlo Crivelli”, e progetto grafico della campagna

pubblicitaria, Regione Marche Assessorato alla Cultura.

1997

• Realizza l’Immagine dell’esposizione di oggetti sacri “Divis Petro”, Chiesa di San Francesco - Pinacoteca di Corri-

donia (MC).

• Realizza l’Immagine del Convegno “Montefortino vent’anni dopo”, Parco Nazionale dei Monti Sibillini.

• Realizza l’Immagine e quattro mappe sul patrimonio disperso di Carlo Crivelli per la partecipazione della Regione

Marche al Salone dei Beni Culturali di Venezia.

1999

• Realizza il Logo per la pubblicazione “cittàideale”.

• Realizza il Logo per il “Museo delle Due Guerre Mondiali”, su commissione di un collezionista privato, Loro Piceno

(MC).

2000

• Realizza l’Immagine della pubblicazione del numero zero “cittàideale”, rivista di turismo ambiente e cultura della

Regione Marche.

• Realizza l’Immagine della pubblicazione del numero uno “cittàideale”, rivista di turismo ambiente e cultura della

Regione Marche.

• Partecipa alla Collettiva “Arte al Torrione”, Loro Piceno (MC).

• Realizza l’Immagine della pubblicazione “Alberico Gentili, vita e opere” per il Centro Studi Alberico Gentili di San

Ginesio (MC).

2001

• Realizza l’Immagine e il progetto espositivo “I Piceni di Belmonte”, reperti e siti archeologici belmontesi, in collabo-

razione con la Soprintendenza Archeologica delle Marche, Belmonte Piceno (AP).

• Realizza l’Immagine della pubblicazione del numero due “cittàideale”, rivista di turismo ambiente e cultura della

Regione Marche.

• Realizza l’Immagine e il progetto espositivo “I Piceni di Belmonte” (seconda edizione), reperti e siti archeologici

belmontesi, in collaborazione con la Soprintendenza Archeologica delle Marche, Belmonte Piceno (AP).

• Realizza l’immagine ed il Logo “La Rocca ritrovata”, pubblicazione guida, Convegno e mostra carte geografiche

delle Marche e raccolta d’arte del Comune di Frontone, con la partecipazione della Regione Marche, la Provincia di

Pesaro-Urbino, la Comunità Montana del Catria e del Cesano, la Comunità Economica Europea e la società Wind,

Comune di Frontone, (PU).

• Realizza l’Immagine della pubblicazione “Le Marche Archeologiche”, per l’Azienda di promozione turistica delle Re-

gione Marche.

• Realizza l’immagine ed il Logo per il Convegno “Lorenzo Lotto e i lotteschi a Mogliano”, in collaborazione con la

Provincia di Macerata, la Fondazione Carima, l’Arcidiocesi di Fermo, la Regione Marche, Comune di Mogliano

Marche (MC).

• Realizza l’Immagine e il progetto espositivo per il primo “Museo permanente del Vino Cotto - Loro Piceno”,

in collaborazione con la Provincia di Macerata, la Regione Marche, Comune di Loro Piceno, (MC)

2002

• Realizza l’Immagine e la pubblicazione “Giuseppe Lucatelli 1751 - 1828” - I disegni; le lettere, i cimeli nella Biblio-

teca Ferretti - Brocco del Comune di Mogliano. Le opere moglianesi. Edizione Comunale Mogliano con la parteci-

pazione della Fondazione Carima.

2003

• Realizza il Logo dei “Licei Leonardo da Vinci” di Civitanova Marche, (MC).



• Realizza l’Immagine e la pubblicazione “Giulio Bonagiunta da San Ginesio” per la Corale Bonagiunta di San Ginesio

(MC).

2004

• Realizza l’Immagine per i Convegni ai “Licei Leonardo da Vinci” di Civitanova Marche, (MC).

• Realizza l’Immagine per il “I Festival Internazionale Tango y Mas”, San Ginesio (MC).

• Realizza il Logo “All’incrocio dei venti” per l’omonima Associazione culturale di Civitanova Marche (MC).

2005

• Si inaugura l’esposizione, “Opere dal 1985 al 2005” - Palazzo Servanzi Confidati di San Severino Marche (MC).

• Esposizione personale, “L’occhio materico” - Sala degli Stucchi, Palazzo Comunale Camerino (MC).

• Realizza l’Immagine per il “II Festival Internazionale Tango y Mas”, San Ginesio (MC).

• Realizza l’Immagine e la “Carta illustrata del centro storico e dei monumenti, guida pratica” di Mogliano (MC).

• Crea le scenografie dello spettacolo teatrale “Risate in nero” - Compagnia Teatrale “Amici del Teatro”, Corridonia (MC).

2006

• Realizza l’Immagine per il “III Festival Internazionale Tango y Mas”, San Ginesio (MC).

• Catalini si definisce uno pittore dell’arte materica.

2007

• Inizia la serie dei “Muri”, elementi biomorfi, che citano mutamenti in corso perpetrati con e contro l’uomo stesso...

• Partecipa alla esposizione collettiva, “Marguttiana” alla Galleria Antichi Forni, Macerata.

• Lavora alle scenografie dello spettacolo teatrale “Catturati dalla rete”, della Compagnia “Il Balletto Ebro”, Roma.

2008

• Inizia la serie delle “Erosioni”, fenomeni ambientali e delle “Sedimentazioni”, depositi dei liquami da parte dell’uomo

post-industriale.

• Reppresenta il “XVI Fioretto di San Francesco” con una opera pittorica.

• Partecipa alla esposizione collettiva, “Marguttiana” alla Galleria Antichi Forni, Macerata.

2009

• Inizia la serie dei “Notturni”, un reportage continuo e frammentario, quasi deposito d’immagini, sorta di raccolta

di elementi oggettivi.

• Crea l’Immagine dell’ ”Istituto di Istruzione Superiore A. Gentili” di San Ginesio (MC).

• Realizza quattro opere ispirate al romanzo di Italo Calvino “Le città invisibili”.

2010

• Crea l’Immagine per la “Stagione Teatrale al Teatro Apollo” Mogliano Marche (MC).

• Esposizione collettiva “Autoritratto” nella Galleria Antichi Forni, Macerata.

• Realizza il Logo per il “Teatro Apollo” di Mogliano Marche (MC).

• Partecipa alla esposizione collettiva “Giornata della donna - Matteo Ricci”, Spazio Mirionima di Macerata.

• Esposizione individuale “Materia sedimentata” alla Galleria Il Maniero, Loro Piceno (MC).

• Crea l’Immagine per la “Stagione Teatrale 2010/2011 del Teatro Apollo” di Mogliano Marche (MC).

2011

• Reppresenta l’opera “Signore da chi andremo?”, da un passo della Bibbia.

• Partecipa alla esposizione collettiva “Artisti sotto torchio” alla Galleria Il Maniero, Loro Piceno (MC).

• Si inaugura l’esposizione “Nel segno dell’agire” all’ Outlet Manas, Montecosaro (MC).

• Esposizione collettiva “Biblia Pauperum” - Rassegna di arte sacra - V edizione, Museo Diocesano a Jesi (AN).

• Partecipa alla esposizione collettiva, “Lorenzo Lotto”, Monte San Giusto (MC).

• Realizza l’Immagine per la “Stagione Teatrale 2011/2012 del Teatro Apollo” di Mogliano Marche (MC).

2012

• Inizia la serie dei “Artificio e Natura”. Sono, secondo l’artista, “elementi offerti da Madre Natura”.

• Esposizione collettiva “Museo Ventura”, Colmurano (MC).

• Si inaugura l’esposizione “Metafisica materica” al Teatro Leopoldo Marenco di Muccia (MC).

2013

• Partecipa per la prima volta alla “XI Biennale Internazionale per l’Incisione”, Acqui Terme, Alessandria.

• Realizza l’opera per il “V canto dell’inferno di Dante Alighieri” per la rappresentazione Teatrale di Appennino,

Pieve Torina (MC).

• E’ l’autore scelto per l’edizione di poesie inedite del poeta messicano Marco Antonio Campos, con una stampa

calcografica, “Notturno” - “Associazione Culturale La Luna”, Civitanova Marche (MC).